lunedì 7 gennaio 2013

Danubio






Eccomi col primo post di quest'anno. E' un lievitato classico della cucina napoletana. Gìà una volta vi ho proposto questa "briosche al pizzico" (qui), ma oggi vi propongo una ricetta che ho segnato nel mio quaderno e che a dire la verità preferisco all'altra.



 Per uno stampo da 22 cm

175 gr farina 00
175 gr di farina manitoba
30 gr zucchero
60 gr burro + burro per imburrare lo stampo
125 ml di latte
1 bustina di lievito disidratato
1/2 cucchiaino di sale
1 uovo +1 tuorlo

per il ripieno

100 gr di capocollo a dadini
100 gr di scamorza


In una ciotola mescolare il lievito nel latte tiepido in cui è stato sciolto lo zucchero. Aggiungere la metà della farina. Coprire la ciotola e far lievitare una mezz'ora.

Aggiungere tutti gli altri ingredienti, escluso il tuorlo e impastare bene finchè non si incorda. Risulterà un impasto liscio e lucido. Far lievitare di nuovo fino al raddoppio.

Imburrare la teglia e accendere il forno a 180°C

A questo punto formate delle palline da 28/30 gr. Schiacciate ogni pallina e farcitela e poi richiudetela riformando la pallina. Io ho usato scamorza e capocollo ma voi potete usare quello che volete.

Posizionare le palline nello stampo e infornare per circa 20 minuti. Togliere il danubio dal forno spennellarlo col tuorlo (io me ne sono dimenticata :P ) e reinfornare per altri 10 minuti.




15 commenti:

  1. Ne ho sempre sentito parlare, ma nn l ho mai fatto, devo provarlo ti è venuto benissimo

    RispondiElimina
  2. Buonissima è un sacco di tempo che non la preparo.

    RispondiElimina
  3. Noooo....lo sai che l'ho mangiata a Capodanno a casa di amici...era buonissima e di una sofficità inauditaaaaa....ne avrò mangiate un 5-6 palline....hihihihi...Non sembra difficile da fare....quasi quasi mi cimento...anche se a dire il vero mi ero ripromessa "DA OGGI DIETA"!!!
    Uff!

    RispondiElimina
  4. A parte che mi piace proprio la forma, ma credo di preferirlo anche alla versione dolce. Il lievito che utilizzi è semplicemente di birra in bustina?
    Io uso spesso il Mastro Fornaio (busta grigia) e nelle indicazioni c'è scritto di metterlo direttamente nella farina, qualcuno mi ha invece suggerito di scioglierlo ugualmente in un po' di liquido come un normale lievito di birra, ma ancora non ho provato.
    Tu che mi consigli? Grazie!
    Voglio fare questo danubio, è così bello e sembra morbidissimo!
    Buon Anno Rosi, baci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cristina il lievito secco lo preferisco a quello fresco, non fosse altro che ha scadenza molto più lunga :)....io lo sciolgo sempre prima cmq

      Elimina
    2. grazie Rosi, anch'io lo preferisco per comodità :) proverò allora a sciogliere anche questo della Paneangeli. Buon pomeriggio.

      Elimina
  5. è buonissimo, io amo prepararlo per le feste dei bambini perchè piace sempre tantissimo. questa ricetta la proverò al più presto, bacioni

    RispondiElimina
  6. Complimenti per la ristrutturazione, il blog è fatto veramente bene.Il dDanubio piace anche a me e lo faccio spesso. Il tuo ha aspetto delizioso.
    Colgo l'occasione per informarti che gestisco un nuovo blog http://pastaenonsolo.blogspot.it/
    Se ti va,mi farebbe piacere che ti unissi ai miei lettori. Ci conto!!!!


    RispondiElimina
  7. se l'avessi qui sarei capace di mangiarmene anche metà...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. mmmm é da tempo che ho voglia di provare a fare il danubio...credo di aver trovato una ricetta perfetta! bacione

    RispondiElimina
  9. Da panificatrice incallita non posso che apprezzare!!!!! Ne proverò una versione con pasta madre!
    Buon anno
    SPERY

    RispondiElimina
  10. Bravissima Sosi! anche a me il Danubio mi ha dato molta soddisfazione!
    Il tuo è bellissimo da mangiarsi con gli occhi!
    Buon Anno!!!
    Francy

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...