giovedì 17 luglio 2014

Insalata da Tiffany: perchè #questoepiubello !!!

In questi giorni su Fb ha impazzato l'hashtag #questoepiubello e TADAAAAANNNNNNNN ecco finalmente svelato il mistero....il SECONDO LIBRO DELL'MTC!!!

INSALATA da TIFFANY

Questo secondo libro nasce dalla sfida n°31 dell'MTC : La Caesar Salad e la Grande Ristorazione della Belle Epoque. E' stata una sfida da record ed è per questo che è più corposo de L'Ora Del Patè.
Troverete 50 "Insalate facili" e 41 "Insalate da Tiffany", le prime più semplici le seconde più complesse e in stile Belle Epoque. Non pensate alle solite insalatine ma a  vere e proprie protagoniste delle nostre tavole.  Scoprirete anche tutte una serie di notizie utili per preparare  emulsioni stabili e instabili, aceti, olii, sali aromatizzati, citronette, vinaigrette, maionesi e tutto quanto serve per condire l'insalata in modo da renderla originale e sempre diversa.

 Autrice: Alessandra Gennaro e la comunity MTC
Casa editrice: Sagep editori
Collana: i libri dell'mtc
Fotografie: Paolo Picciotto
Illustrazioni: Mai Esteve
Impaginazione: Barbara Ottonello
Editor: Fabrizio Fazzari
In vendita in tutte le librerie (se non lo trovate richiedetelo!!), sul sito della Sagep e su Amazon IBS

 Un libro bello, elegante nello stile MTC....in una parola fa-vo-lo-so!!!

 Eccovi un'anteprima di quello che troverete nel libro:










Come per L'Ora del Patè anche stavolta acquistando il libro si contribuisce a sostenere una buona causa, infatti

 acquistando una copia di Insalata da Tiffany, contribuirai alla creazione di borse di studio per i ragazzi di Piazza dei Mestieri (link: http://www.piazzadeimestieri.it/), un progetto rivolto ai giovani oggetto della dispersione scolastica e che si propone di insegnare loro gli antichi mestieri di un tempo, in uno spazio che ricrea l'atmosfera di una vecchia piazza, con le botteghe di una volta- dal ciabattino, al sarto, al mastro birraio e, ovviamente, anche al cuoco. La Piazza dei Mestieri si ispira dichiaratamente a ricreare il clima delle piazze di una volta, dove persone, arti e mestieri si incontravano e, con un processo di osmosi culturale, si trasferivano vicendevolmente conoscenze e abilità: la centralità del progetto è ovviamente rivolta ai ragazzi che trovano in questa Piazza un punto di aggregazione che fonde i contenuti educativi con uno sguardo positivo e fiducioso nei confronti della  realtà, derivato proprio dall’apprendimento al lavoro, dal modo di usare il proprio tempo libero alla valorizzazione dei propri talenti anche attraverso l’introduzione all’arte, alla musica e al gusto.





giovedì 26 giugno 2014

Salmonella e Salmonellosi

Avevo promesso di dedicare uno spazio alla buona pratica in cucina, a come difendersi dalle tossinfezioni alimentari. Dall'ultimo post ( e ahimè unico) che ho scritto è passato un pochino di tempo, ma ...come si dice...meglio tardi che mai. ^_^


La Salmonellosi è una intossicazione alimentare causata dalla Salmonella, un germe presente nell'ambiente e che può essere sia commensale che patogeno. Le Salmonelle non tifoidee sono responsabili del 50% delle infezioni gastrointestinali. I principali serbatoi di infezione sono gli animali da cortile e le loro carni ma anche i rettili, come le tartarughe d'acqua.

credits


La salmonellosi è, quindi, trasmessa attraverso l'ingestione di cibi o bevande contaminate. La gravità dell'infezione dipende dal numero di microrganismi ingeriti e, quindi, da quanto era contaminato il cibo stesso.
Il cibo contaminato NON presenta alterazioni di colore, odore, sapore, consistenza e il contagio può avvenire in qualunque punto della loro produzione, preparazione....delle volte anche dopo la cottura a causa di una cattiva manipolazione degli alimenti stessi. Spesso dopo aver maneggiato carne cruda, per esempio, utilizziamo lo stesso piano di lavoro o gli stessi utensili per i cibi cotti senza preoccuparci di pulire bene il piano o gli utensili tra un passaggio e l'altro. Questo può causare un contagio!


Il tempo di incubazione di solito è di circa 12-36 ore, in alcuni casi anche 3 giorni.

I sintomi
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • febbre
  • dolori addominali
tendono a regredire in 4-7 giorni anche senza alcune terapia specifica. Sicuramente possono essere utili il riposo e l'integrazione di liquidi e di sali minerali. La terapia antibiotica è consigliata solo in caso di complicanze. 

Non tutti quelli che ingeriscono cibo contaminato contraggono la Salmonellosi, esistono tuttavia categorie a rischio:
  • bambini e anziani
  • immunodepressi
  • soggetti in chemioterapia
  • soggetti che assumono antiacidi
  • soggetti senza la milza, o che hanno una milza malfunzionante 
  • soggetti affetti da anemia falciforme
  • donne in gravidanza
 Quali sono gli alimenti a rischio?

credits

  • uova crude e derivati a base di uova
  • latte crudo e suoi derivati
  • carni poco cotte e derivati
  • frutta e verdure che si possono contaminare con utensili non correttamente puliti

Come si può prevenire?

credits
 

Lavandosi le mani sempre tra una preparazione e l'altra e insegnando ai bambini a farlo ogni volta che vanno in bagno.
Lavando bene superfici e utensili prima di passare a maneggiare alimenti cotti.
Conservando bene gli alimenti soprattutto se sono a base di uova crude (tiramisù, gelati etc) o di latte e succhi non pastorizzati.

La cottura è un passaggio fondamentale, in quanto la salmonella viene debellata con le alte temperature. La cottura a micronde non sembra sufficiente a questo scopo.






LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...