venerdì 17 ottobre 2014

Lasagnette di Zucca con Funghi Pioppini e Pancetta





La zucca entra raramente nella mia cucina. Trovo che non abbia un gran sapore e quando lo ha aggiunge una nota dolce che io non preferisco. Ma c'è un piatto con la zucca che mangio molto più che volentieri e sono i bucatini al forno con la zucca e la pancetta di nonna Olga. Nonna Olga (madre di mio cognato Peppe, il vero cuoco di famiglia) è una carinissima signora oramai ultra 90enne che cucina benissimo e lo fa con un amore e una passione che raramente ho visto.
Quando Sabrina ci ha svelato nel suo bellissimo post il tema dell'MTC di questo mese all'inizio avevo pensato alla lasagna di mia madre, quella che si fa a carnevale con la ricotta, con la mozzarella, tante tantissime polpettine-ine-ine e tanta tanta salsa. Ma proprio quel giorno la vicina di casa mi ha regalato una fetta zucca ... ho pensato che forse era un segno divino, un segnale e allora ho cambiato idea. I bucatini al forno di Nonna Olga sono diventati

Lasagna di Zucca con Funghi Pioppini e Pancetta


L'intenzione era di colorare la pasta con la zucca ma quello che ho ottenuto è un impasto puntinato di arancione. 

Per 3/4 persone



Per la polpa di zucca

1 fetta di zucca da 300 g circa (abbondantissima)

Il giorno prima ho avvolto la zucca nella carta argentata e l'ho infornata a 180 gr per circa 35/40  minuti. L'ho fatta raffreddare e una metà l'ho passata al minipimer. L'altra metà l'ho tagliata a cubettini e messa da parte.


Per la pasta

100 g farina 0
100 gr semola
1 uovo grande
50 grammi di polpa di zucca
1 pizzico di sale

In una ciotola mescolate le due farine col sale, formate una fontana e aggiungeteci l'uovo e la polpa di zucca. Lavorate l'impasto finchè il tutto non rimane insieme e passate ad impastare su una spianatoia. Se è necessario utilizzate dell'altra farina.


Stendete la pasta e poi con un coppapasta formate dei dischi che lascerete asciugare a temperatura ambiente.


Nel frattempo preparate  la besciamella

300 ml di latte (abbondante)
30 g burro
30 g di farina
bacche di pepe di Sichuan


Fate scaldare il latte con all'interno qualche bacca di pepe di Sichuan schiacciata. Lasciate in infusione per un'oretta.
Trascorso questo tempo filtrate il latte e scaldatelo di nuovo
Sciogliete il burro a fuoco moderato e poi aggiungete la farina per formare il roux. Aggiungete il latte caldo un pochino alla volta mescolando sempre sul fuoco, fino ad ottenere la consistenza che preferite. La mia era densa e cremosa insieme





Per il ripieno
250 g di funghi pioppini
150 g di pancetta dolce a cubetti
un rametto di timo fresco
un rametto di rosmarino fresco
aglio
olio evo 
sale

In una padella fate rosolare la pancetta con un filo d'olio, l'aglio, il timo, il rosmarino Quando l'aglio si è imbiondito. toglietelo insieme alle erbe aromatiche e aggiungete i funghi, puliti. Salate e fate saltare per qualche minuto fino a cottura.



Composizione

Riprendete la zucca tagliata a pezzettini e conditela con olio, sale, pepe e timo. Sistemate il tutto su una teglietta rivestita di carta forno e infornate a 200°C per 10 minuti.

Stracciate circa 150 g di provola, meglio se è del giorno prima. Grattugiatene altri 50 g circa

Cuocete le sfoglie di pasta in acqua bollente salata e una volta cotte scolatele bene dall'acqua e poi le adagiate su un canovaccio pulito.

Su una teglia rivestita da carta forno componete le lasagnette alternando le sfoglie di pasta, il ripieno, la besciamella, la provola e qualche cubetto di zucca e poi la sfoglia di pasta e così via fino a chiudere con la pasta, la besciamella e qualche briciola di provola grattugiata e se vi piace anche con del pepe macinato al  momento

Infornate in forno caldo a 200°C per 15-20 minuti


Con questa lasagnetta partecipo alla sfida n°42 dell'MTChallenge



@Sabrina: il post è cortissimo sono le foto che sono tante!!!

giovedì 2 ottobre 2014

Brioche di Glynn Purnell



 
Questa ricetta l'ho scoperta allo StarBook di questo mese. Se non lo conoscete è un blog  progetto a cui collaborano tantissime brave blogger, 9 per essere precise. Ogni mese decidono di testare la veridicità e la fattibilità di ricette proposte nei libri di tantissimi autori/chef . Scelgono un libro di un autore specifico, ognuna di loro sceglie quale ricetta rifare e la rifà seguendo alla lettera le indicazioni date, dopodichè la giudica promuovendola o bocciandola in base ad una serie di  caratteristiche che possono andare dal tipo di ingredienti scelti - al tipo di cottura proposto - alla tecnica usata, senza dimenticare la resa e la bontà del piatto che stanno provando. Insomma passano il libro praticamente al microscopio.
Trovo questo lavoro davvero bello e utile e fidandomi ciecamente di ognuna di loro so se davvero vale la pena comprare un libro piuttosto che un altro.

Questo mese il libro è Cracking Yolks & Pig Tales di Glynn Purnell. Il giudizio finale lo trovate qui


Nel leggere le varie ricette testate sono rimasta incantata da questa Brioche, eseguita da Patty/Andante con Gusto

 Brioche di Glynn Purnell

 Ho dimezzato le dosi indicate

250 125 ml di acqua tiepida
40 g di lievito di birra fresco 3 g di lievito secco
 850 425 g di farina forte più extra per spolverare
75 37 g di zucchero semolato
20 10 g di sale
275 137.5  g di burro salato, freddo e tagliato a dadini
6 3 uova grandi da allevamento a terra

Di mio ho aggiunto

latte per spennellare
zucchero di canna a coprire

A me piace sempre preparare un preimpasto che secondo me da agli impasti quel qualcosa in più.


Nel Bimby
 Innanzitutto mettete il boccale in congelatore per circa mezz'ora. Ponete nel boccale il burro freddo, il sale e 200 g di farina...20 sec vel 7-8. Si formerà un composto sabbioso che bisogna riporre in frigo immediatamente

Versate nel boccale 100 ml di acqua, 100 di farina, il lievito e tutto lo zucchero...vel 6 per 25 secondi.
Lasciate riposare nel boccale per circa 30-40 minuti

Aggiungete la restante farina e acqua...vel 7 per 30 secondi per 2 volte
Lasciate lievitare fino al raddoppio

Rompete le uova in un'altra ciotola.
Una volta che la pasta è raddoppiata, aggiungere il composto bricioloso all'impasto, lavorando a bassa velocità.
 Aggiungete le uova, una alla volta, sempre a bassa velocità fino a che non saranno state ben incorporate dopodichè aumentate la velocità a 7 e lavorate per 30 secondi e poi vel spiga per 30 secondi per due volte (serve a far incordare l'impasto)
Fate lievitare fino al raddoppio all'interno di uno stampo da plumcake rivestito con carta forno.

Accendete il forno a 190°C, spennellate la superficie dell'impasto con del latte e ricopritelo con dello zucchero di canna. Infornate per circa 25/30 minuti
E' cotto quando battendo il fondo della brioche si sentirà un suono sordo

Fate raffreddare su una gratella.

L'ho A D O R A T A !! è profumata, non è dolcissima, è morbida che non si può credere,  vorrei dire anche io che rimane morbida per giorni ma è finita in un'ora!!  E poi quella bella crosticina che si è formata sopra.....mmmm gnammmeeee!!!
Noi l'abbiamo gustata con una buonissima marmellata di limoni




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...